Partiamo dalla definizione più generale: ROI è l’acronimo di Return Of Investiment, il ritorno in termini numerici dell’investimento; questa metrica deve essere per definizione misurabile, quantificata come la differenza tra risultato economico ottenuto e capitale investito per una determinata attività.

Nell’universo di internet e in particolare nell’ambito del social media marketing questa formula può essere in realtà poco indicata per definire il risultato di un investimento in quanto andrebbero presi in considerazione una serie di fattori specifici, come:

  • Tipo di attività
  • Obbiettivi di business
  • Evoluzioni tecnologiche legate alle piattaforme social (e scelta delle stesse)
  • Tempistiche
  • Tipo di strategia di social media marketing scelta

Una buona norma (apparentemente scontata) sarebbe quella di definire l’obiettivo di business che si desidera raggiungere come la percezione o la notorietà del brand, la lead generation, il social engagement….

Sulla base di questa valutazione si potrà definire la migliore strategia di social media marketing: questo passaggio è fondamentale perché la scelta delle modalità di una campagna promozionale sui canali social definisce a priori quali saranno i fattori da tenere maggiormente in considerazione per il calcolo del ROI.

Il passaggio successivo consiste nel definire le attività di promozione a breve termine e lungo termine, segmentare la strategia in passaggi singoli con date di scadenza e fissare obbiettivi numerici per ciascun traguardo: in questo modo si creano dei KPI che saranno degli indicatori preziosi per misurare il lavoro svolto.

Quando una strategia viene attuata è importante poi verificare con cadenza periodica i dati e creare delle reportistiche, che costituiranno lo storico e la base dati per future azioni di marketing digitale.

Una strategia può mutare durante la campagna stessa, ad esempio in seguito all’analisi delle interazioni che i clienti (o potenziali) hanno avuto con un post particolare, con la pubblicazione di un nuovo prodotto o ad esempio con la creazione di un materiale video piuttosto che testuale.

Inoltre, l’investimento è spesso rappresentato anche dalla necessità di impiegare denaro nelle campagne sponsorizzate: questo budget può a sua volta variare in base alla strategia in atto.

Tutte le variabili in gioco rendono davvero complicato un calcolo diretto e prettamente numerico del ROI.

Tuttavia, si dovrebbe anche considerare che investire nelle piattaforme social e più in generale nella costruzione di una ottima brand reputation porterà comunque a far parlare le persone del proprio business, prodotto, servizio o azienda: il passaparola è da sempre un’ottima forma di marketing e in questo contesto specifico i numeri non dicono sempre tutto circa la reale capacità di coinvolgere il proprio pubblico di destinazione.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Impara a creare e gestire campagne su social network e motori di ricerca

Clicca sul Bottone
Partecipa al corso
Diventa Social Media Manager.
Ultimi Posti Rimasti!

icona-cookie-banner-r2be

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.